Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 11/04/2017 11:31:00
Paola Rapelli
IL FASCINO DISCRETO DELL’ALTO VERBANO LOMBARDO: LUINO E LAVENO
8 aprile 2017 – sabato

Sulla sponda lacustre meno nota le due cittadine ci attirano per la bellezza dei luoghi e la qualità del sito urbano. Il nostro percorso prende avvio dalla Collegiata di San Vittore Martire a Brezzo di Bedero: privilegiato nella sua posizione dominante le acque placide del Verbano, l’edifi cio con i suoi affreschi ci parla dei tempi intimi del culto antico. Luino, “luogo caro e prediletto” (Chiara), è raccolto attorno la bella via Cavallotti, la “tortuosa ruga”, antica via dei mercanti, dove “innumeri fi nestre s’aprono all’aria acerba” (Chiara). Con il pensiero al giustamente celebrato scrittore, il nostro occhio osserverà le facciate e i dettagli delle architetture, per aprirsi ad ammirare la natura sull’accogliente lungolago. Anche a Laveno la bellezza del costruito non è gridata, ma piuttosto sussurrata, quasi intima, e l’aria che vi si respira sa di serenità, di romanticismo. Certo, Laveno è sinonimo di villeggiatura: quante ville Liberty punteggiano il fi anco del monte! Ma è anche sinonimo di ceramica: la nostra giornata si conclude al Museo Internazionale del Design Ceramico, magnifi ca collezione allestita nel recuperato Palazzo Perabò in quel di Cerro. Un’avventura industriale, che grazie alla Società Ceramica Italiana, dal 1883 al 1997 ha portato nel mondo il nome del luogo.

Ore 8.30. Partenza in pullman da via Paleocapa, angolo via Jacini. Rientro nel tardo pomeriggio.
Quota di partecipazione € 75, pranzo escluso.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact