Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 05/12/2016 12:03:00
Paola Rapelli
“ANTONIO SANT’ELIA, REALTÀ E VISIONI” ALLA TRIENNALE
14 dicembre 2016 – mercoledì

È vissuto solo 28 anni, ma è stato capace di dare il suo concreto contributo all’architettura del XX secolo: il suo nome è Antonio Sant’Elia, architetto comasco. Ha le idee molto chiare ed una eccellente competenza, costituitasi anche tramite l’esperienza braidense. È a firma sua il Manifesto dell’architettura Futurista, uscito nel 1911, ritenuto di importanza paritaria agli scritti teorici di U. Boccioni. Tre anni dopo, lavora a una serie di disegni dedicati alla “Città nuova” che sono ancora oggi oggetto di riflessione in campo progettuale. Nel centenario della morte, (avvenuta sul fronte), la mostra alla Triennale intende ripercorrere la vicenda artistica e personale di questo giovane traboccante di genio, attraverso il racconto delle sue opere visionarie, la cui forza diviene preponderante se posta in confronto con il contesto culturale che contraddistingue il suo tempo.


Ore 17.30. Ritrovo alla biglietteria della mostra alla Triennale di Milano, viale Alemagna 6.
Quota di partecipazione € 12.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact