Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 22/11/2016 12:55:00
Anna Torterolo
NOI E IL PAESAGGIO: MONET, HODLER E MUNCH A MARTIGNY
Da sabato 18 a domenica 19 febbraio 2017

Dal Museo Marmottan di Parigi arriva alla Fondazione Gianadda di Martigny una bella mostra dedicata alla rappresentazione del paesaggio. Se Monet cercò di ottenere in pittura il punto di congiunzione tra occhio e spirito, il simbolista Hodler ed il pre-espressionista Munch puntarono decisamente sul paesaggio dell'anima.
Interessante vedere questa mostra nell'atmosfera alpina di Martigny, dove sostarono, gli occhi rivolti a picchi e ghiacciai, Rousseau e Goethe e, per approfondire il clima culturale della montagna fra solitudine ed intensi incontri, andremo a Saint Maurice d'Agaune, importante luogo di pellegrinaggio che conserva preziosi oggetti di oreficeria altomedievale e raggiungeremo Sion, dalla bella cattedrale romanica.
Paesaggi esteriori ed interiori.


Sabato 18 - Milano/Sion/Martigny
Alle ore 7,30 partenza da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, e viaggio in pullman alla volta di Sion, capoluogo del Canton Vallese, dove visitiamo la bella cattedrale romanica, che conserva un "retable" intagliato quattrocentesco ed un organo molto antico.
Pausa per il pranzo libero e proseguimento verso la splendida abbazia di San Maurizio d'Agaunia, che ebbe un ruolo fondamentale nella storia alpina dell'Alto Medioevo e fu tappa importante sulla via Francigena.
Si tratta del più antico monastero cristiano d'Occidente che vanta un'attività ininterrotta dalla sua fondazione, nel 515, e lo scenario emana un irresistibile fascino.
La montagna, splendida e terribile, ha aiutato a custodire in questo luogo incantato un favoloso tesoro: fra l'altro il vaso detto di S. Martino, scavato in sardonica blu, ed il cofanetto di Teuderico, datato alla metà del settimo secolo.
Si raggiunge quindi Martigny e la moderna struttura dell’hotel Vatel (www.hotelvatel.ch): cena tipica in albergo.


Domenica 19 - Martigny/Milano
La mattinata è dedicata alla visita della mostra "Hodler, Munch e Monet" allestita presso la nota Fondazione Gianadda.
L’esposizione propone importanti dipinti, in gran parte provenienti da collezioni private, dei tre celeberrimi autori, che dialogano fra loro sul tema del paesaggio, fra anima e sguardo.
La visita consente di prendere in considerazione anche le importanti raccolte permanenti della Fondazione: la sezione archeologica ci parla degli antichi culti rivolti alla natura che per secoli si svolsero sul Colle San Bernardo.
Pranzo libero e pomeriggio dedicato al viaggio di rientro a Milano.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 390
(cambio applicato 1 euro = 1,09 franchi svizzeri)
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 150)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 40


Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Martigny - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano
La quota comprende:
Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, una cena tipica in albergo, visite e ingres-si come da programma, assistenza culturale di Anna Torterolo, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”, mance.
La quota non comprende:
Gli extra in genere, 2 pasti liberi, le bevande e quanto non espressamente citato nel programma.


Assistenza Culturale
Anna TORTEROLO

Collaborando da anni con la splendida Biblioteca di Brera ed essendo cresciuta con una passione per i libri che mi fa' tornare da ogni viaggio con valigie pesantissime, cerco di allacciare tra loro itinerari d'arte ed emozioni letterarie. Sono persuasa infatti che il nostro gusto per il Bello si componga di memorie individuali, di conoscenza ma anche di assonanze più o meno consce tra lo sguardo e la parola: amo i viaggi-racconto, quindi, che sanno mettere in gioco ogni sfaccet-tatura del nostro universo percettivo. Collaboro con prestigiose associazioni culturali e ho al mio attivo alcune pubblicazioni di argo-mento storico-artistico.
Un papà molto amato mi ha trasmesso un grande amore per la Francia, paese in cui mi muovo con affettuosa e complice disinvoltura.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact