Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 21/09/2016 10:27:00
Raffaella Ausenda
LISBONA: FASCINO E STORIA
Da martedì 6 a venerdì 9 dicembre 2016

Come sostiene Pereira la città è tranquilla, dolce e malinconica. Lo sono ancora le strade, i vicoli e i caffè del Barrio, del Chiado, dell’Alfama e la costa di Belem. Come la Praça do Comercio, tanto amata da Pessoa. L’antica potenza europea anima il Museu Nacional de Arte Antiga, dove capolavori di pittura delle rinascenze europea sono vicini a magnifiche opere realizzate nelle terre “nuove e lontane” scoperte dai coraggiosi navigatori portoghesi.
E una raffinata decorazione di sculture, dipinti ed azulejos arricchisce nobili palazzi e monasteri.
E poi lo splendido il Museu Gulbenkian, una delle più ricche raccolte private d’Europa.
L’Expo del 1998 arricchì la quieta città bagnata dal Tago con opere architettoniche ardite di Siza e Calatrava, accanto all’Oceanarium di Chermayeff.


Martedì 6 - Milano/Lisbona
Nella mattinata viaggio aereo per il Portogallo: volo Milano Malpensa/Lisbona TP 803 - 11,50/13,40.
Entrando in città ci fermiamo a visitare lo splendido Convento del Madre de Deus, nato in stile manuelino arricchito in età rinascimentale e barocca, che ospita il “Museu Nacional do Azulejos”: la decorazione di piastrelle smaltate tipica delle case portoghesi in cui si fonde la cultura islamica con quelle europee e cinesi.
Nel vicino colle dell’Alfama, antico quartiere moresco, oggi popolare e pittoresco, dominato dal Castello de Sao Jorge, vi-sitiamo la solenne Cattedrale romanica della Sé, dalla facciata turrita, costruita sul terreno della moschea, dopo la cac-ciata degli arabi da Lisbona, che ospita tombe regali. Accanto vi è la piccola chiesa settecentesca dedicata a Sant’Antonio, nato in questo quartiere di Lisbona.
Al termine si raggiunge l’hotel Mundial (www.hotel-mundial.pt), elegante struttura situata nel centro città a pochi passi da Piazza Rossio: cena in albergo.


Mercoledì 7 - Lisbona
La parte più vivace della città è il quartiere completamente ricostruito dal marchese di Pombal dopo il grave terremoto del 1755 con un’elegante rete urbana dalla Praça dos Comercio in riva al fiume Tago alla Praça dom Pedro IV, chiamata Rossio. Da qui, continuando sull’altra collina, visitiamo il quartiere popolare chiamato Barrio Alto, con la ricca chiesa di San Roque, e il vicino più elegante Chiado, con le solenni rovine gotiche dell’Igreja do Carmo a cui è stato accostato a fine Ottocento l’Elevador de San Justa, celebre ascensore neogotico. Qui viveva Pessoa.
Concludiamo la mattinata con la visita al Palacio dos Santos elegante residenza aristocratica in magnifica posizione pae-saggistica. Attuale sede dell’Ambasciata Francese, in apertura speciale, ci permette di visitare la sua cappella e la Sala das Porcelanas la cui cupola è considerata il simbolo dell’Età dell’Oro dell’Impero portoghese dal forte legame con l’Estremo Oriente.
Dedichiamo il pomeriggio alla collezione di Arte Europea del “Museo National de Arte Antigua” che in un magnifico pa-lazzo seicentesco conserva una raccolta di altissima qualità: dal mitico trittico delle “Tentazioni di Sant’Antonio” di Hieronymus Bosch, alla “Salomè” di Lucas Cranach, al “San Gerolamo nello studio” di Albrecht Durer, accanto ad opere portoghesi come lo straordinario retablo di San Vincenzo considerato opera di Nuno Gonçalves.
Pasti liberi.

Giovedì 8 - Lisbona
La giornata inizia con la straordinaria architettura del quartiere di Belem alla foce del Tago da dove salpavano le “kraak”, le forti caravelle portoghesi. Qui sorge la solenne ed elegante Torre de Belem, simbolo per i navigatori, seguaci di Vasco de Gama, e il magnifico Monastero dos Jeronimos, Patrimonio UNESCO dell’Umanità.
Grandioso edificio dai magnifici chiostri in cui si vede declinato il gotico portoghese del Cinquecento animato dal bestiario fantastico accompagnato dalla nuova zoologia universale.
Dopo la pausa per il pranzo libero, nella zona delle Avenidas visitiamo il celebre Musée Calouste Gulbenkian, fondato nel 1969, da un ricchissimo petroliere di origine armena che aveva scelto Lisbona per affidarvi la sua raffinatissima collezione di opere d’arte di diverse culture artistiche. Le differenti “period rooms” presentano tantissime opere d’arte di altissima qualità con capolavori da Roger a Rembrandt, Hals a Turner, da Corot a Monet, accanto a mobili, splendidi arazzi (di Giu-lio Romano o Pillement), tappeti orientali, porcellane cinesi e l’unico tesoro di gioielli Art Nouveau di René Lalique.
Poi, poco lontano, ai piedi del Monsanto, visitiamo il Palazzo dei Marchesi de Fronteira: una magnifica villa storica ancora oggi residenza aristocratica. All’interno del palazzo e nel giardino si possono vedere le più splendide decorazioni di azulejos esistenti.
Cena in ristorante.


Venerdì 9 - Lisbona/Milano
Torniamo al Museo Nacional per la magnifica raccolta di oggetti d’arte portati come tesoro sulle navi dai grandi navigatori nel XVI secolo nello straordinario dialogo artistico tra il Portogallo e le sue colonie in Africa, India, Cina e Giappone.
Pranzo libero e, nella zona scelta per l’Expo del 1998, visitiamo poco lontano dalla stazione ferroviaria “l’Estacao do Oriente” progettata da Santiago Calatrava, la stazione del Metro di Siza e l’Oceanario: celebre acquario dedicato agli Oceani su progetto dell’architetto americano Peter Chermayeff, considerato uno degli acquari più belli mondo.
Trasferimento in aeroporto per il volo che riporta in Italia; Lisbona/Milano Malpensa TP 814 - 19,25/23,05.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 1.150
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 400)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 230


Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Lisbona - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio aereo con voli di linea, tasse aeroportuali e un bagaglio da stiva max 23 kg, trasferimenti in pullman come da programma, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati con trattamento di pernottamento e prima cola-zione, una cena in albergo e una in ristorante bevande incluse, escursioni visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Raffaella Ausenda, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 4 pranzi liberi, i facchinaggi, le mance e quanto non espressamente citato nel programma.


Assistenza Culturale

Raffaella AUSENDA

Laureata in Storia dell'Arte con lode a Milano, dopo aver lavorato per anni come editor in una celebre casa editrice, insegno Storia dell’Arte in un liceo milanese. Dai tempi universitari guido per le migliori associazioni culturali italiane ed estere viaggi storico-ar-tistici in Italia, Europa e in tutto il bacino mediterraneo. Ho sempre amato costruire i miei percorsi mirando a rilevare le autentiche specificità di terre e culture, sapendo che tutte le arti sono maggiori.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact