Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 09/02/2016 12:31:00
Riccardo Braglia
TORINO ASTI: LE NUOVE FRONTIERE DELLA BELLEZZA
Da giovedì 28 a sabato 30 aprile 2016

Un Piemonte inedito e affascinante, non solo per il Romanico Astigiano, gioiello di incomparabile bellezza, purtroppo ignorato dalle rotte turistiche, ma per la stessa Torino, una delle capitali magiche d'Europa, da sempre votata a pratiche esoteriche ed occulte. L'arcana Julia Augusta Taurinorum ha infatti cose nuovissime da presentare, come il Museo del Cinema, e antichi gioielli di famiglia stupendamente recuperati, quali il glorioso Museo Egizio e la sontuosa Palazzina di Stupinigi, interamente arredata con prezioso mobilio di Casa Savoia. Insomma, un'occasione da non perdere...


Giovedì 28 - Milano/Vercelli/Torino
Ore 9,00 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, in direzione di Vercelli, che sorge nella pianura del fiume Sesia con i suoi nobili monumenti medievali. Tra questi il più rinomato è senza dubbio la basilica di Sant'Andrea, fondata nel 1219 e completata nel 1227. Si tratta di un esempio precoce di architettura gotica italiana, ispirato a modelli cistercensi. Il complesso abbaziale, ricco di opere d’arte, ha conservato in ampia misura l'aspetto originale, compreso il magnifico chiostro. Si prosegue poi per Torino raggiunta la quale, dopo una pausa per il pranzo libero, l’attenzione è dedicata alla celebre Villa della Regina. Voluta dal Cardinale Maurizio di Savoia all'inizio del Seicento, la fastosa magione venne ristrutturata su progetto di Juvarra, che nella prima metà del Settecento prestò attenzione soprattutto alla costruzione in rapporto al complesso dei giardini. La residenza ducale costituì un modello per le "vigne" e le ville dell'aristocrazia e della ricca borghesia piemontesi. Il raffinato edificio, al centro di elegantissimi giardini all'italiana, si sviluppa al piano nobile col grandioso salone centrale trasfigurato dalle straordinarie scenografie di Giuseppe Dallamano (1733 c.a.), i dipinti di
Corrado Giaquinto e Giovan Battista Crosato. Dal salone si accede agli appartamenti reali riccamente decorati, nei quali trova posto in modo esemplare il gusto settecentesco per le "cineserie". Il sito, lungamente abbandonato, in anni recenti è stato oggetto di importanti interventi di restauro, che hanno consentito la sua riapertura al pubblico nel 2006. Sistemazione presso il moderno ed elegante hotel Concord (www.hotelconcordtorino.com) situato nella centralissima via Lagrange; cena in albergo.


Venerdì 29 - Torino
Mattina dedicata alla visita del Museo Egizio, uno dei più importanti del genere nel mondo; anzi, a detta degli esperti, è il più ricco dopo quello del Cairo. Dopo circa tre anni di lavori, le migliaia di incomparabili reperti in esso custoditi hanno trovato un’inedita e affascinante sistemazione.
È poi la volta del nuovissimo Museo Nazionale del Cinema dedicato alla decima musa. Nel pomeriggio, dopo una pausa per il pranzo libero, a una decina di chilometri da Torino, l’itinerario fa tappa presso la fiabesca Villa Reale di Stupinigi, edificata da Filippo Juvarra nel 1730 come palazzina per la caccia, anche se fu spesso cornice dei matrimoni regali. L'interno, sede del Museo dell’Ammobiliamento, con raffinata decorazione degli ambienti ed mobili sfarzosi, è esempio singolare del rococò piemontese del XVIII secolo: anch’essa fresca di restauri, che hanno interessato in particolare il sontuoso salone centrale, è stata riaperta da poco, dopo una chiusura iniziata nel 2006.
Pranzo libero e cena in albergo.


Sabato 30 - Asti/Milano
Partenza per la visita delle misconosciute quanto preziose chiese romaniche disseminate nel territorio tra Torino ed Asti. In particolare ammireremo la meravigliosa abbaziale di S. Maria di Vezzolano, vero gioiello del romanico piemontese; al suo interno è custodito tra l'altro un rarissimo jubé (sorta di iconostasi) del XII secolo. Accanto al tempio rimangono cospicui resti del monastero con un suggestivo chiostro decorato da magnifici affreschi medievali. Al termine, proseguimento per Montiglio, centro del Monferrato settentrionale, in un anfiteatro di colli, dominato dal Castello quattrocentesco, nel cui parco sorge la Cappella di S. Andrea, che conserva il più vasto ciclo di affreschi trecenteschi del Piemonte. Si prosegue ancora verso Calliano per la visita dell'antichissima chiesa di S. Pietro e si raggiunge infine Asti. Pranzo in ristorante tipico e, nel pomeriggio, breve visita della città, patria del poeta vittorio Alfieri, ricca di cospicui monumenti. Al termine del percorso cittadino, rientro in pullman a Milano.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 680
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 250)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 90


Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Torino - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati con trattamento di mezza pensione, un pasto in ristorante bevande incluse, escursioni visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Riccardo Braglia, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”, mance.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 2 pasti liberi, le bevande in albergo, i facchinaggi e quanto non espressamente citato nel programma.


Assistenza Culturale
Riccardo BRAGLIA
Laureato in Storia dell’Arte con una tesi sul collezionismo di Isabella d'Este, ha maturato la sua esperienza come scrittore, giornalista, curatore di mostre, e consulente di varie reti televisive; è stato anche ispettore della Soprintendenza di Mantova, partecipando a numerosi convegni ed eventi di settore. Un'ampia gamma di interessi caratterizza i suoi approfondimenti che spaziano dal costume all'indagine storica e alla letteratura, dall'arte alla moda e al teatro. Corrispondente per varie testate in campo storico-artistico, per poco meno di vent'anni ha insegnato storia dell'arte, iconologia ed iconografia in Svizzera.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact