Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 28/10/2015 10:33:00
Alessandra Montalbetti
UN COLORATISSIMO GIACOMO BALLA ALLA MAGNANI ROCCA
15 novembre 2015 – domenica

Sovente offuscato dalla dirompente fi gura del suo amico e sodale Umberto Boccioni, questa è la magnifica occasione per approfondire non solo la conoscenza di uno dei protagonisti del movimento futurista, ma anche il suo corteggiamento per l’arte astratta che, in seguito, infl uenzerà artisti contemporanei, come Piero Dorazio e Mario Nigro. Nelle dinamiche tele di Balla incontreremo gli aspetti più noti del Manifesto futurista del 1915, grazie soprattutto ad una cospicua serie di tele mai esposte prima d’ora o riscoperte sul verso di altri dipinti: i suoi colori intriganti ed inusitatamente accostati, i suoi autoritratti profondi e psicologicamente indagati non oscurano le sue innovazioni per i mobili e l’abbigliamento, che lo rendono particolarmente amato da stilisti, come Laura Biagiotti, importante prestatore di alcuni rari e splendidi lavori. Concluderà la giornata la visita alla bella scoperta di una collezione privata a Rivanazzano Terme, dove il collezionista Franco Riccardi ha deciso di aprire al pubblico il proprio cuore mostrando le opere raccolte in anni di amore intenso per l’arte contemporanea; dai più storici Capogrossi e Boetti ai più giovani Mezzaqui e Pancrazzi, un interessante excursus davvero mai visto.

 

Ore 8.00. Partenza in pullman da via Paleocapa, angolo via Jacini.

Quota di partecipazione € 100.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact