Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 15/07/2015 10:27:00
Fernando Mazzocca
LA PITTURA DI FRANCESCO HAYEZ, TRA ROMANTICISMO E RISORGIMENTO
3 novembre 2015 – martedì

Nell’imminenza della mostra di prossima apertura alle Gallerie d’Italia, focus su Francesco Hayez, protagonista di spicco della pittura dell’800 italiano. Ce ne parla il prof. Fernando Mazzocca, curatore della rassegna, nonché consigliere della nostra Associazione. Nell’ambito delle arti fi gurative, Hayez ha avuto la stessa importanza che Manzoni ha avuto per la letteratura, e Verdi per la musica. Ciascuno nel proprio campo, questi artisti hanno saputo mettere a punto un nuovo codice espressivo, diventando punti di riferimento per un’Italia in cerca di unità culturale durante tutto il travagliato periodo delle lotte risorgimentali per l’indipendenza e l’unifi cazione nazionale. Capofi la riconosciuto della scuola romantica, consacrato da letterati del calibro di Stendhal e Manzoni, a qualunque soggetto si sia dedicato l’artista ha saputo infondere un signifi cato che spesso va ben oltre quello codifi cato: dai temi di storia, attraverso cui vengono veicolati precisi messaggi politici e ideologici, a quelli biblici, o allegorici, in cui affi orano spunti orientalisti che strizzano l’occhio alla moda del tempo; dai ritratti, di sorvegliatissima fattura, in cui riesce a penetrare la psicologia del personaggio, alle bellissime, pensose figure femminili dei dipinti intitolati “Meditazione” o “Malinconia” con cui Hayez si fa interprete della delusione post-risorgimentale comune a tanti che nel Risorgimento avevano creduto davvero.


Ore 17.30. Sala della Passione, palazzo di Brera, Via Brera 28.

Partecipazione gratuita per i Soci.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact