Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 15/07/2015 10:02:00
Caterina Voltolini
ADOLFO WILDT: SCOLPIRE IL VUOTO
31 ottobre 2015 – sabato

Attivo all’interno del panorama artistico di inizio ‘900, Wildt opera nella solitudine esistenziale di chi persegue angosciosamente la propria vocazione artistica. Esperto e sensibile conoscitore della storia dell’arte, egli elabora un linguaggio estetico colto ed eclettico in cui diversi elementi stilistici, desunti dal classicismo quanto dall’espressionismo, convivono nella perfezione di una scultura raffi nata ed inquietante. La ricerca artistica di Wildt, fi nalizzata alla sublimazione della materia in forma, trova fondamento nel totale equilibrio di pieni e vuoti; di tale insegnamento sono eredi gli allievi Fontana e Melotti, i cui esiti formali manifestano l’infl uenza del maestro. A conclusione della visita alla mostra, riccamente articolata attraverso sculture, disegni e grafiche, un breve itinerario vi accompagnerà alla scoperta di due importanti lavori wildtiani segretamente custoditi a pochi passi dalla GAM.


Ore 10.00. Ritrovo all’ingresso della GAM, via Palestro 16.

Quota di partecipazione € 14.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact