Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 16/06/2015 12:55:00
Stefano Zuffi
La Franconia: "Quasi Centrum Europae"
Da lunedì 28 settembre a domenica 4 ottobre 2015

Una rete di storiche città, immerse in un’area di boschi, fiumi, colline. Monumenti solenni, memorie imperiali, tenaci indipendenze locali, capolavori dal romanico al rococò, personalità straordinarie come l’impareggiabile Albrecht Dürer.
Un viaggio nel nucleo antico della Franconia, regione nodale dell’arte e della cultura europea.
Perno e cuore dell’itinerario è Norimberga, la città che più di ogni altra ha vissuto nella propria storia il compito (e anche la tragedia) di essere considerata la più intensa espressione di una identità “tedesca”.


Lunedì 28 - Milano/Ulma
Ore 7,00 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, verso Ulma, superando le Alpi attraverso il passo del San Bernardino per proseguire poi, via Coira, in direzione di San Gallo (pranzo libero).
Dopo aver attraversato gli antichi valichi dei Grigioni, seguendo le origini del fiume Reno, rasentando il lago di Costanza si entra in Germania e si raggiunge il corso del Danubio. Inconfondibile punto di riferimento è la altissima guglia della cattedrale di Ulma, uno dei più raffinati esempi di architettura gotica in Germania. All’interno, fra le altre opere d’arte, meravigliosi e originalissimi sono gli stalli scolpiti del Quattrocento.
Sistemazione presso il Maritim hotel Ulm (www.maritim.de), dall’imponente architettura che sorge direttamente sulle verdi rive del Danubio, non lontano dal pittoresco centro storico: cena in albergo.


Martedì 29 - Ulma/Augusta/Norimberga
Il nome latino di “Augusta” fa facilmente capire come Augsburg sia uno degli avamposti “classici” nel cuore della Baviera. Dedichiamo la giornata a questa città davvero singolare, con un nucleo medievale stretto intorno al bellissimo duomo romanico, e una vasta e nobilissima espansione rinascimentale, con fontane cinquecentesche, edifici che ricordano il manierismo italiano, interventi architettonici legati alla potente famiglia dei banchieri Fugger. Un contesto architettonico e urbano del tutto particolare, inconfondibile e indimenticabile.
Nel pomeriggio si raggiunge Norimberga dove si sosta presso il Deutscher Kaiser hotel (www.deutscher-kaiser-hotel.de); edificio dalle caratteristiche forme, fedeli allo stile dell’architettura storica della città, l’albergo appartiene alla medesima famiglia da quasi un secolo.
Pranzo libero e cena in albergo.


Mercoledì 30 - Norimberga

Giornata dedicata interamente a Norimberga.
Nonostante i pesanti danni dei bombardamenti, Norimberga possiede un patrimonio architettonico e artistico entusiasmante, in parte grazie al vasto Museo, ma soprattutto per i tesori conservati nelle chiese monumentali, come l’imponente San Lorenzo, la gotica San Sebaldo, la raffinata chiesa di Nostra Signora. Non mancherà l’omaggio indispensabile alla casa di Dürer, protagonista assoluto del Rinascimento europeo, a due passi dal poderoso castello che doppia l’intatta cerchia delle mura.
Pasti liberi.


Giovedì 1 - Bamberga
Adagiata in una conca collinare a cavallo del fiume Meno, Bamberga si presenta prima di tutto come una località di grande piacevolezza ambientale; ma subito si comprende anche l’eccezionale importanza di un centro storico, per una volta uscito indenne dalla guerra, splendidamente conservato. Cuore di tutto è la meravigliosa cattedrale romanica, che conserva numerose sculture di straordinaria bellezza, tanto da poter essere considerata una vera sintesi della scultura tedesca dal XIII al XVI secolo. Ma il fascino si moltiplica con l’adiacente residenza vescovile e, alla fine di una piacevole passeggiata urbana, con l’antica abbazia di San Michele.
Nel tardo pomeriggio rientro in albergo a Norimberga: pasti liberi.


Venerdì 2 - Würzburg
Immancabile è la visita alla bella capitale di un potente principato ecclesiastico: il duomo e la residenza di Würzburg sono gli eloquenti simboli di una secolare autonomia locale, che raggiunge il culmine glorioso con la realizzazione del palazzo settecentesco, in cui il genio di Giambattista Tiepolo ha dispiegato spettacolari cicli di affreschi. Le morbide colline circostanti il centro storico sono coperte da vigneti, mentre nel castello, al di là del Meno, un museo raccoglie le insigni opere di sculture del grande Tilman Riemenschneider.
Nel tardo pomeriggio rientro in albergo a Norimberga: pasti liberi.
Sabato 3 - Norimberga/Ratisbona/Rum
Dalla Franconia ci si dirige verso sud-est, in direzione del Tirolo, prendendo come indicazione il corso del Danubio. Sul grande fiume si trova la romana Ratisbona, che insieme ad alcuni resti archeologici monumentali conserva un densissimo centro medievale, raccolto tra la Cattedrale gotica e l’antichissima abbazia di San Emmerano.
Superato il confine austriaco, in serata si raggiunge la località di Rum, negli immediati sobborghi di Innsbruck, dove si sosta presso l’hotel Rumer Hof (www.rumerhof.at), da decenni legato alla tradizione dell’ospitalità tirolese: cena in albergo.


Domenica 4 - Innsbruck/Milano

Un brevissimo trasferimento conduce all’antica capitale alpina del Tirolo, dove non manchiamo di fare omaggio al ricordo dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo, visitando nella Hofkirche il fantastico monumento celebrativo, vegliato dalle statue di bronzo dei re e delle regine dell’antichità. Il valico del Brennero ci fa affacciare sull’Italia, con una sosta finale in Alto Adige.
Pranzo libero.
Il resto del pomeriggio è dedicato al viaggio di rientro a Milano, che si raggiunge in serata.



Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 1.510
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 550)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 240



Modalità di pagamento:

Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
- IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Franconia - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, tre cene in albergo, visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Stefano Zuffi, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 10 pasti liberi, le bevande, i facchinaggi, le mance e quanto non espressamente citato nel program-ma.



Assistenza Culturale

Stefano ZUFFI

Prima come consulente editoriale e scientifico nella casa editrice Electa Mondadori (1994-2006) e poi attraverso l’attività dello studio editoriale mi occupo di pubblicazioni d’arte, come autore e come curatore di collane, a prevalente carattere divulgativo.
Collaboro inoltre con riviste d’arte e di cultura, con rubriche radiofoniche e per la sceneggiatura di documentari.
Per vari editori italiani e stranieri (Electa, Mondadori, Rusconi, Longanesi, Skira, Feltrinelli, Rizzoli, Sassi) ho pubblicato oltre 60 libri, diversi dei quali coeditati e tradotti in varie lingue.
Consigliere dell’Associazione Amici di Brera e dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli, collaboro con musei e istituzioni milanesi, per la schedatura scientifica delle raccolte o per la progettazione e la realizzazione di mostre temporanee, spesso occupandomi anche degli aspetti didattici (pannelli esplicativi, cartellini, guide).

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact