Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 24/03/2015 11:12:00
Luca Mozzati
Delizie di Lucchesia
Da giovedì 4 a domenica 7 giugno 2015

Grazie alla potenza economica raggiunta dalla borghesia imprenditoriale nel medioevo, Lucca potè intraprendere, anche sfruttando le magnifiche vestigia del passato romano riconoscibili nella piazza dell'anfiteatro, una meravigliosa stagione architettonica. Mura, torri gentilizie, lussuosi palazzi, dimore borghesi e magnifiche chiese documentano questa irripetibile stagione architettonica, che i centri della Lucchesia rielaborarono in toni più rustici ed essenziali.


Giovedì 4 - Milano/Firenze/Lucca
Ritrovo in stazione Centrale, piano binari di fronte alla libreria Feltrinelli, alle ore 8,00.
Viaggio in carrozza standard con treno Alta Velocità FrecciaRossa da Milano a Firenze - 8,15/9,55.
Arrivati a Firenze inizia il percorso in pullman che conduce a sud di Lucca dove troviamo la bella chiesa di Sant’Andrea a Gattaiola e le due pievi di Santa Maria e di San Giovanni a Santa Maria del Giudice, dall’armoniosa facciata. Sulle elevazioni settentrionali si trova la Pieve di San Giorgio a Brancoli, dalla sobria facciata, che ospita insospettati pezzi scultorei e di arredo di grande pregio. Quindi Montecarlo, con San Pietro in Campo, Altopascio con la Collegiata e la non lontana superba Pieve di Santa Maria Assunta di Villa Basilica dalla caratteristica facciata.
Pranzo in ristorante lungo il percorso.
Nel tardo pomeriggio l’itinerario si conclude a Lucca dove si fa base presso l’hotel Ilaria (www.hotelilaria.com) situato nel centro storico, all’interno delle mura cittadine.
Cena libera.


Venerdì 5 - Lucca
Giornata di visite a piedi all’interno del centro storico cittadino.
Racchiusa entro la formidabile cinta di mura, Lucca conserva uno dei centri storici più affascinanti d’Italia, dove le chiese romaniche contraddistinte dalla peculiare bicromia e le robuste torri gentilizie costituiscono una sorta di contorno alla dimessa eppure irripetibile Piazza dell’anfiteatro, con le strutture edilizie medievali direttamente costruite su quelle del grande edificio romano. Il Duomo, dedicato a S. Martino, esempio tra i maggiori del romanico locale nell’asimmetrica facciata, aperta dalla splendida loggia, e dal cadenzato fianco dal quale sporge il monumentale transetto. Sotto il portico si trovano importanti bassorilievi, opera dei più significativi scultori dell’epoca, tra cui spiccano la Deposizione di Nicola Pisano. L’interno, del XIV-XV secolo è gotico, di grande eleganza. Vi si conservano importantissime opere come il severo S. Martino a cavallo, gli affreschi del Ghirlandaio e soprattutto il monumento funerario di Ilaria del Carretto, capolavoro di Jacopo della Quercia, tra le più alte espressioni della scultura italiana del XV secolo. Storia a parte è il celeberrimo Volto Santo, straordinaria testimonianza di arte e fede inserita in un scenografico altare dello Juvarra.
La chiesa dei SS. Giovanni e Reparata, romanica, rifatta in età barocca, è uno affascinante palinsesto del quale sono ora visitabili le sottostanti strutture di epoca romana. La chiesa di S. Giusto, dalla sobria facciata, è all’interno il ottimo esempio di integrazione tra romanico e barocco. La superba area dell’antico foro romano è dominata dall’altissima facciata di S. Michele in Foro, splendida nell’insieme ed eccezionalmente raffinata in ogni singolo particolare. L’interno, romanico, non è da meno. Poco distante la chiesa di S. Salvatore esibisce il suo superbo portale all’antica di fronte alla torre del veglio. Infine la facciata di S. Frediano, dove il mosaico bizantineggiante sostituisce il classico gioco degli archi con un’inedita nota di cromatismo. Nel magnifico interno a tre navate, oltre agli affreschi dell’Aspertini (1508) si trovano gli stupendi rilievi di Jacopo della Quercia e un superbo brano di pavimento cosmatesco.
Pasti liberi.

Sabato 6 - Lucca
Un’altra giornata nel centro di Lucca, percorso a piedi.
Pur non trascurando qualche altra chiesa, compatibilmente con le funzioni religiose, come S. Pietro Somaldi, sempre del XII-XIV secolo, o S. Maria Forisportam, dai bellissimi bassorilievi, o la “scatolare” S. Francesco, dedicheremo la giornata anche ai musei, con la bella Pinacoteca Nazionale di Palazzo Mansi, nella quale, accanto a rutilanti ambienti barocchi si possono ammirare pregevoli opere del Beccafumi, Bronzino, Pontormo (bellissimo!) e altri, alle Case dei Guinigi, compatto nucleo di case torri trecentesche, dominate dall’altissima torre coronata dai lecci (panorama), dalla passeggiata intorno alle mura, tra le più significative della Toscana, erette ai primi del XVI secolo. Il Museo Nazionale di Villa Guinigi è dedicato alla storia del territorio, con opere di notevole interesse dall’epoca romana al neoclassicismo nella sede recentemente rinnovata.
Pasti liberi.


Domenica 7 - Lucca/Firenze/Milano
Lasciata Lucca, un breve spostamento in pullman conduce al comprensorio del comune di Capannori, contraddistinto dalla mancanza di centri predominanti e dall’interesse di frazioni e località caratterizzate da una ricca tradizione storica, spesso rivelata da cospicue testimonianze architettoniche, la maggior parte delle quali di origine medievale e stile romanico. Tra le più interessanti si trovano: la Pieve di san Lorenzo presso Marlia, con l’elegante bicromia, la pieve di San Lorenzo a Segromigno Monte, con la scura facciata impreziosita da inserti bianchi, la sobria pieve di San Gennaro a Petrognano, col monumentale pulpito, la chiesa di San Cristoforo, la solenne chiesa dei Santi Quirico e Giulitta e la bicroma Pieve di San Paolo a Capannori, nei cui dintorni si trova la curiosa San Leonardo di Treponzio.
Pranzo in ristorante lungo il percorso di visite, al termine del quale si raggiunge Firenze e la stazione di Santa Maria Novella da dove ha inizio il viaggio di ritorno, in carrozza standard, con treno Alta Velocità FrecciaRossa per Milano Centrale - 18,00/19,40.



Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 860
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 300)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 160


Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Lucca - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio in treno Alta Velocità con posti in classe standard, itinerario in pullman da Firenze a Lucca (giovedì) e da Lucca a Firenze (domenica) come da programma, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, prima colazione in albergo, due pranzi in ristorante bevande incluse, visite e ingressi come da programma, facchinaggi in albergo, assistenza culturale di Luca Mozzati, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”, mance.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 5 pasti liberi, le bevande e quanto non espressamente citato nel programma.
Annotazioni:
Nonostante i controlli effettuati e le conferme ricevute, le visite in programma possono subire modifiche per cause, oggi imprevedibili, che ne condizionino l'effettuazione.



Assistenza Culturale
Luca MOZZATI

Laureato con lode in Lettere Moderne con indirizzo artistico nel 1987, svolgo attività di conferenziere e storico dell’arte. A queste attività “istituzionali” affianco quelle relative alla progettazione e allo sviluppo di itinerari che spaziano dalla visita a un monumento a viaggi di più giorni in ogni angolo del pianeta, preceduti da lunghi soggiorni per comprendere a fondo il paese da visitare.
Fotografo professionale e autore di una trentina di libri di storia dell’arte e di guide ar-tistiche, dal 2002 sono consulente nella progettazione e nello svolgimento di pro-grammi di Corporate Social Responsability per diverse aziende, dove curo programmi teorici e outdoor impostati su tematiche di carattere storico-artistico-archeologico, fa-cendo dei temi di crescita del management e del team building esperienze di autentico arricchimento intellettuale ed emotivo per i partecipanti e mirando a risultati di non effimera rilevanza sociale.



Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact