Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 04/12/2014 10:43:00
Raffaella Ausenda
Lucerna Basilea e…Ronchamp. Bellissime città svizzere vive di arte e di cultura e… il capolavoro di le corbusier
Da giovedì 19 a domenica 22 febbraio 2015

Lucerna, una delle prime città della Confederazione Elvetica, dimostra la sua vitalità politica in età medievale e rinascimentale attraverso la sua magnifica bellezza, vera cartolina nazionale. E la forte Basilea, posta in un punto di controllo del fiume Reno, al confine tra Francia e Germania, è da sempre splendido luogo di copresenza delle grandi culture europee. Basilea è animata da un vivace collezionismo e mecenatismo frutto dell’altissima raffinata ricerca del sapere e del suo amore per l’arte. Poco lontana, in Francia, la poetica chiesa di Le Corbusier.


Giovedì 19 - Milano/Basilea
Ore 8,00 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, in direzione del lago di Lugano superato il quale il tragitto si snoda lungo la Val Leventina sino al traforo del Gottardo.
Attraversato il Canton di Uri si giunge in quello di Lucerna, dove si sosta a visitare lo splendido capoluogo, situato sulla riva del fiume Reuss, al suo ingresso nel lago dei Quattro Cantoni. Di Lucerna è una delle più felici immagini del panorama svizzero: il “Kappelbrucke”, bellissimo ponte ligneo coperto. La passeggiata, nel fitto tessuto urbano, arricchito da edifici medievali e rinascimen-tali, piazzette e belle chiese -tra cui la magnifica chiesa gesuita- culmina nel Ritterscher Palais celebre per il suo straordinario fregio della “Danza della morte” dipinto da Jakob von Wyl all’inizio del Seicento.
Dopo la colazione libera, il primo pomeriggio è dedicato ad una rapida visita al “KKL”, il Kunstmuseum, realizzato su progetto di Jean Nouvel. Lì ammiriamo le opere dei pittori svizzeri: dal raffinatissimo Johann Heinrich Fussli ai panorami delle Alpi del celebre roman-tico Alexandre Calame, e nel primo Novecento, di Hans Hemmenegger, Cuno Amiet e il grande Ferdinand Hodler.
In serata si raggiunge Basilea dove si sosta presso il centralissimo Radisson Blu hotel (www.radissonblu.com): cena e pernotta-mento in albergo.


Venerdì 20 - Basilea/Weil Am Rhein
Una passeggiata culturale nel centro storico della città ci porta alla scoperta della cattedrale di Munster, alla Markplatz fino alla Rheinwag.
Il resto della mattina è dedicata alla raffinata Fondazione Beyeler, inaugurata nel 1997. È una straordinaria collezione di arte europea del Novecento realizzata durante i quarant’anni di attività dei galleristi di altissima statura europea: Ernst e Hildt Beyeler. 150 opere scelte con estrema attenzione sono in un gioiello di architettura museale realizzato da Renzo Piano. La bellissima esposizione esalta ninfee di Monet o il dialogo tra i cubisti e l’arte negra, la magnifica scelta delle opere di Kandinskij, Klee, Picasso e Rothko.
In questo periodo il museo ospita l’esposizione del coltissimo artista contemporaneo inglese: Peter Doig.
Nel pomeriggio, sei chilometri più a nord dalla città, in territorio tedesco a Weil am Rhein, visitiamo la fabbrica di sedie e mobili per uffici Vitra. Rolf Fehlbaum il suo fondatore ha incaricato diversi architetti contemporanei di progettare edifici tra l’high tech e la libera invenzione creando uno straordinario microcosmo dell’architettura contemporanea mondiale: da Frank O’ Gehry (di cui vediamo il modello al titanio da cui è gemmato il Guggenheim Museo di Bilbao) a Zaha Hadid, da Alvaro Siza a Tadao Ando, ecc… La vivacità culturale del Vitra Design Museum si manifesta in un’importante esposizione dedicata al grande Alvar Aalto: celebre padre del design nordico del Novecento, mago delle forme create in armonico dialogo coi materiali naturali, considerato il padre del progetto “ecologico” contemporaneo.
Pasti liberi.

Sabato 21 - Belfort/Ronchamp/Besançon
La mattina, viaggiando in pullman verso ovest, passiamo la frontiera entrando nella regione della Franca Contea e, dopo una sosta alla città fortezza di Belfort, progettata da Vauban il geniale ingegnere militare del XVII secolo, ci rechiamo a Ronchamp.
Qui visitiamo la magnifica Notre Dame du Haut, progettata negli anni Cinquanta, da Le Corbusier, autentica poesia ar-chitettonica del secondo Novecento, rivoluzionaria nella sua libera espressione costruttiva. La bellezza di questo edificio ha reso questo architetto un mito vivente. Dal 2011 la chiesa è stata accompagnata da un convento di Clarisse di appa-rente semplicità progettato da Renzo Piano. Pranzo libero.
Riprendiamo poi la strada per recarci a Besançon città con un piacevole centro storico circondato dal fiume Doubs.
Domina il paesaggio una potentissima cittadella seicentesca, considerata patrimonio dall’Unesco, voluta dal Re Sole quando l’ha scelta come centro della difesa militare francese.
Rientro a Basilea in serata e cena in ristorante tipico.


Domenica 22 - Basilea/Milano
Splendidi capolavori del Kunstmuseum (in questo periodo in restauro) sono esposti al Museum fur Gegenwartskunst con il titolo “Da Cezanne a Richter”. Se ne ammira un magnifico panorama della pittura europea al passaggio tra Otto e Nove-cento con celebri opere dei maggiori artisti francesi, tedeschi, russi e svizzeri: da Arnold Bocklin a Ferdinad Hodler, Paul Gauguin e Vincent Van Gogh, Cezanne con Matisse e Picasso, Wassily Kandinsky a Paul Klee, Emil Nolde, Ernst Ludwig Kirchner e Egon Schiele, Max Ernst e Gerhard Richter.
Dopo il pranzo libero in città, ripresa del viaggio in pullman per tornare a Milano.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 940
(cambio applicato 1 euro = 1,20 franchi svizzeri)
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 350)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 220

Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Basilea - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, prima colazione in albergo, una cena in albergo e una in ristorante tipico, trasferimenti visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Raffaella Au-senda, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 5 pasti liberi, le bevande, i facchinaggi, le mance e quanto non espressamente citato nel programma.


Assistenza Culturale

Raffaella AUSENDA

Di famiglia e cultura internazionale, mi sono laureata in storia dell'arte con lode a Milano.
Dopo aver lavorato per anni come editor in una celebre casa editrice milanese, l'ho lasciata per dedicarmi agli studi specialistici di ceramologia. Sono molte le mie pubblicazioni a riguardo. Dai tempi universitari guido per le migliori associazioni culturali italiane ed estere viaggi storico-ar-tistici in Italia, Europa e in tutto il bacino mediterraneo.
Ho sempre amato costruire i miei percorsi mirando a rilevare le autentiche specificità di terre e culture, sapendo che tutte le arti sono maggiori.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact