Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 10/06/2014 11:17:00
Stefano Zuffi
Boston e il New England
Da venerdì 3 a sabato 11 ottobre 2014

Nella stagione degli aceri rosseggianti, un itinerario ricco di suggestioni storiche, artistiche e paesaggistiche. Punto di partenza e cuore dell’itinerario è la bellissima Boston, la città da cui è partito il moto dell’indipendenza statunitense, e che per l’amore della cultura ha meritato l’appellativo di “Atene d’America”. I capolavori dei musei e le celebri sedi uni-versitarie dialogano con una storia monumentale ricca di episodi e di edifici importanti; poi, gli scenari paesaggistici della costa atlantica e delle colline tra Massachusetts e Connecticut, per un viaggio ricco di emozioni e di scoperte.


Venerdì 3 - Milano/Boston
Nel pomeriggio viaggio aereo per Boston.
Volo Malpensa/Monaco LH 1857 - 13,40/14,50 e proseguimento con volo Monaco/Boston LH 424 - 15,40/18,15.
All’arrivo in aeroporto, un breve trasferimento conduce nel pieno centro cittadino dove il gruppo pernotta presso il raffi-nato Onyx hotel (www.onyxhotel.com). Cena libera.


Sabato 4 - Boston
Giornata dedicata alla città di Boston, movimentata e sempre varia nei contesti urbani, carica di ricordi del XVIII e XIX se-colo ma anche di affascinanti architetture contemporanee. Il centro della città è caratterizzato dal Freedom Trail, il percorso della Libertà, passeggiata che si snoda attraverso tutti i punti salienti della storia della città e conduce al porto, dove la celeberrima rivolta del the (il “tea party”) segnò l’inizio della guerra per l’indipendenza americana.
Momenti significativi della giornata sono la vista panoramica dal grattacielo Prudential, i vecchi quartieri di Beacon Hill e di Charles Street, la monumentale Trinity Church, capolavoro dell’architettura sacra del XIX secolo con l’antistante John Hancock Tower e la moderna Christ Science Church, progettata da Ieoh Ming Pei. Pranzo libero.
La giornata si conclude con una cena presso la Chart House, rinomato ristorante che dal celebre Waterfront cittadino si affaccia sulla baia di Boston.


Domenica 5 - Boston
L’intera mattinata trascorre nelle sale del Museum of Fine Arts, uno dei più vari e importanti musei d’arte degli Stati Uniti, mentre il pomeriggio regala ai partecipanti una pausa di tempo libero in città. Pasti liberi.


Lunedì 6 - Cambridge/Boston
Boston, o meglio i suoi immediati dintorni, è un certo universitario di fama mondiale.
La mattinata è dedicata alla visita alla zona di Cambridge, dove si trovano l’esclusivo ateneo di Harvard (con le raccolte museali in corso di ridistribuzione, e attualmente ospitate selettivamente nel Carpenter Center), e l’altrettanto celebre MIT (Massachusetts Institute of Technology), uno dei centri di studi scientifici e tecnici più celebri del mondo. Entrambi i complessi sono splendidi esempi di architettura, distribuiti nel verde di incantevoli giardini.
Nel pomeriggio è il turno dell’incantevole Isabella Stewart Gardner Museum, collezione privata di fine ottocento, dedicata all’arte antica europea, scelta con finissimo gusto e infinite risorse economiche.
Pasti liberi.


Martedì 7 - Lincoln/Deerfield/Lenox
Lasciata la città e la costa atlantica, si penetra nella regione collinare del Berkhsire, approfittando della stagione più sug-gestiva dell’anno per i boschi e le tenute. Poco fuori dalla conurbazione di Boston, in località Lincoln, visitiamo la sugge-stiva raccolta di arte contemporanea del De Cordoba Sculpture Park and Museum. Poi, un tuffo nella storia dei primi inse-diamenti coloniali nel suggestivo Historic Deerfield Village; qui ha sede anche il caratteristico Champney’s Restaurant & Tavern dove si sosta per il pranzo.
Proseguendo verso ovest, nel pomeriggio il percorso raggiunge la cittadina di Lenox nei dintorni della quale sorge il pre-stigioso Cranwell Resort (www.cranwell.com): sistemazione e cena in hotel.


Mercoledì 8 - Williamstown/Stockbridge
Gli appassionati d’arte milanesi ricorderanno una esposizione di dipinti impressionisti provenienti dall’istituto Clark di Williamstown: il museo è stato ampliato e si presenta ora in una nuova sede espositiva più accogliente, dove trovano spazio centinaia di dipinti e sculture europei, dal Rinascimento alle soglie del XX secolo. Sempre a Williamstown, visitiamo il Williams College Museum of Arts, mentre nella non lontana Stockbridge possiamo vedere il museo dedicato a Norman Rockwell, pittore e illustratore che ha saputo cogliere con umorismo e tenerezza l’immagine dell’America dagli anni ’30 agli anni ’60.
Al termine delle visite, rientro in albergo a Lenox: pasti liberi.


Giovedì 9 - Hartford/New Haven

Il viaggio nel New England prosegue in direzione del Connecticut, e tocca Hartford, dove si trova il Wadsworth Athenaeum: ancora un museo di opere italiane ed europee, con incontri inaspettati e toccanti. Pranzo libero.
Infine, attraversando paesaggi di solenne bellezza, si raggiunge la città di New Haven, con notevoli architetture ottocen-tesche. In centro città si fa tappa presso l’elegante Omni New Haven hotel (www.omnihotels.com): in cima all’edificio dell’albergo si cena presso il panoramico John Davenport’s Restaurant.


Venerdì 10 - New Haven/Boston

La storica università di Yale è il centro culturale di New Haven: il campus è un complesso architettonico ricco di fascino, con un raffinato museo dedicato all’arte britannica.
Nel pomeriggio si ritorna verso Boston sino a raggiungere l’aeroporto e imbarcarsi per il volo notturno di rientro in Europa.
Volo Boston/Monaco LH 425 - 20,35/10,00


Sabato 11 - Monaco/Milano

Scalo in Germania e coincidenza con il volo di rientro a Milano. Volo Monaco/Malpensa LH 1856 - 12,00/13,05.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 3.680,00
(cambio applicato 1 euro = 1,36 dollari USA)
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 1.250,00)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 920


Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Boston - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio aereo con voli di linea e tasse aeroportuali, trasporto 23 kg. bagaglio in stiva, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, prima colazione in albergo, 3 cene, 1 pranzo, trasferimenti visite e ingressi come da programma, facchinaggi in albergo, assistenza culturale di Stefano Zuffi, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 10 pasti liberi, le bevande, il costo della procedura ESTA, le mance e quanto non espressamente ci-tato nel programma.


Assistenza Culturale
Stefano ZUFFI

Prima come consulente editoriale e scientifico nella casa editrice Electa Mondadori (1994-2006) e poi attraverso l’attività dello studio editoriale mi occupo di pubblicazioni d’arte, come autore e come curatore di collane, a prevalente carattere divulgativo.
Collaboro inoltre con riviste d’arte e di cultura, con rubriche radiofoniche e per la sceneggiatura di documentari.
Per vari editori italiani e stranieri (Electa, Mondadori, Rusconi, Longanesi, Skira, Feltrinelli, Rizzoli, Sassi) ho pubblicato oltre 60 libri, diversi dei quali coeditati e tradotti in varie lingue.
Consigliere dell’Associazione Amici di Brera e dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli, colla-boro con musei e istituzioni milanesi, per la schedatura scientifica delle raccolte o per la progetta-zione e la realizzazione di mostre temporanee, spesso occupandomi anche degli aspetti didattici (pannelli esplicativi, cartellini, guide).

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact