Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 22/05/2014 10:35:00
Simona Bartolena
Livorno da scoprire
Da venerdì 3 a sabato 4 ottobre 2014

Città tanto aperta e accogliente quanto irregolare e contraddittoria, Livorno è tutta da scoprire.
Profondamente diversa dagli altri capoluoghi toscani, ben meno battuta dai turisti, Livorno è una città unica e originale come la sua storia: una storia che affonda le radici nella seconda metà del XVI secolo. Considerata poco interessante dai visitatori più frettolosi e distratti, si rivela, al contrario, un luogo pieno di sorprese per chi la osserva più a fondo, superandone la scorza poco attraente per scoprirne i molti aspetti curiosi e inusuali… ed è forse proprio nella strana commistione di apertura verso culture diverse e tradizioni radicatissime, di “orgoglio civico” e trascuratezza, di raffinati intellettualismi e semplicità popolare, che risiede il vero fascino di questa città.


Venerdì 3 - Milano/Livorno

Ore 8,30 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, verso il litorale tirrenico.
Giunti nel capoluogo, dopo una pausa per il pranzo libero, il pomeriggio è dedicato ad un itinerario in città alla scoperta della Livorno storica, crocevia di popoli, affascinante incontro di culture. Il percorso si snoda nel centro, alla scoperta di luoghi di culto di religioni diverse, testimonianza del cosmopolitismo che fa di Livorno una città tanto originale: la chiesa dei Greci Uniti (splendido esempio di chiesa orientale secentesca con una bella iconostasi lignea in stile bizantino), la chiesa della Madonna (caratterizzata dalla presenza di numerosi altari espressione del culto delle molte comunità straniere presenti storicamente in città), la chiesa Valdese, la chiesa di San Giorgio e il cimitero degli inglesi (uno dei cimiteri acattolici più antichi di Italia, oggi monumento nazionale), la chiesa di Santa Caterina, il Duomo (dove è conservato un interessante Cristo coronato di spine di Beato Angelico). Ma visitiamo anche il Mercato coperto, la Fortezza vecchia (che vede la mano di Antonio da Sangallo) e il suggestivo quartiere della Venezia, percorso da canali e ponti, un tempo zona di residenza dei più facoltosi mercanti stranieri.
Sistemazione presso il centralissimo hotel Gran Duca (www.granduca.it): cena in ristorante e pernottamento in albergo.


Sabato 4 - Livorno/Milano

Livorno deve gran parte della sua celebrità all’importante scuola pittorica che ha come esponenti artisti quali Fattori, Nomellini, Ghiglia, Bartolena, Natali… la pittura macchiaiola e post macchiaiola è ben rappresentata dalle opere custodite dal principale museo cittadino: il Museo Civico Giovanni Fattori. La visita offre una preziosa occasione per conoscere più da vicino lo straordinario sviluppo delle arti in città nel XIX secolo: un ambiente fertile, che darà, tra l’altro, i natali anche ad Amedeo Modigliani.
Usciti dal Museo, ci dirigiamo verso il mare, per godere dei paesaggi e dei colori che hanno suggerito la tavolozza e le atmosfere agli artisti della macchia. Una passeggiata alla bella terrazza Mascagni e un giro tra le eleganti case del lungomare svelano un volto ancora diverso di questa città tanto imprevedibile.
Dopo il pranzo in ristorante, lasciamo il centro città alla volta del Santuario di Montenero, non prima, però, di aver assaporato un “ponce”, ovvero un caffè corretto molto speciale somministrato nel più caratteristico bar cittadino, il Civili, sulle cui pareti si alternano gagliardetti di squadre di calcio e dipinti dei più noti artisti postmacchiaioli! Una piccola e preziosa collezione che rende questo piccolo bar un luogo unico nel suo genere.
Il borgo storico di Montenero è un noto centro religioso e di pellegrinaggio, per la presenza di un santuario dedicato a santa Maria delle Grazie, patrona della Toscana. Il santuario si è trasformato nel corso dei secoli, da piccolo oratorio nel medioevo a chiesa nel Rinascimento e, infine, in basilica nell’Ottocento. Annessa al Santuario è visitabile la suggestiva galleria di ex-voto, ricca raccolta di dipinti devozionali, in prevalenza di soggetto marinesco.
Dalla collina di Montenero si gode di una bella vista sulla città.
Viaggio in pullman di rientro a Milano che si raggiunge in serata.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 390

Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 150)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 30

 


Modalità di pagamento:

- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Livorno - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, trattamento di pernottamento e prima colazione in albergo, 2 pasti in ristorante bevande incluse, visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Simona Bartolena, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”, mance.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 1 pasto libero, e quanto non espressamente citato nel programma.



Assistenza Culturale
Simona BARTOLENA

Laureata a pieni voti con lode in Storia dell’arte contemporanea presso la Statale di Milano, ho pubblicato numerosi volumi per le più prestigiose case editrici italiane, anche tradotti in varie lingue straniere. Sono consulente di numerosi Comuni, associazioni culturali e gallerie, per i quali curo esposizioni d’arte ed eventi.
Dal 2011 sono nel comitato scientifico del MUST, Museo del territorio di Vimercate e sono presidente dell’associazione culturale "Heart-Pulsazioni Culturali" e direttore artistico del relativo centro culturale "Spazio Vivo" di Vimercate.
Lavoro attivamente con alcuni artisti contemporanei, sia già affermati che emergenti, scrivendo per loro saggi di presentazione e testi critici e curando le loro esposizioni personali.
Da anni mi occupo di iconografia -collaborando come ricercatrice con le principali case editrici milanesi- e di divulga-zione, tenendo corsi, conferenze, seminari e visite guidate di argomento storico-artistico presso musei, biblioteche, università del tempo libero, gallerie e associazioni culturali.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact