Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 16/04/2014 11:30:00
Alessandra Campagna
Giovanni Bellini, "il migliore di tutti", alla Pinacoteca di Brera
20 maggio 2014 - martedì

Di passaggio a Venezia all’inizio del ‘500, quando Bellini era ormai un anziano e affermato pittore incalzato dalle nuove leve come Tiziano, Dürer affermò riguardo a lui che era “ancora il migliore di tutti”. Il lusinghiero giudizio, da parte di un così importante collega, si deve alla formidabile capacità di rinnovarsi fi no alla fi ne, e di innovare i generi artistici da parte di questo artista, che è il vero padre nobile della pittura veneziana tra Umanesimo e Rinascimento. La prestigiosa esposizione braidense, che vanta prestiti da collezioni private e musei a livello internazionale, si concentra su due soggetti affrontati in modo ricorrente durante la sua lunga carriera: la Madonna con il Bambino, di cui egli codifi ca l’iconografi a con l’inserimento di simboli che rafforzano il signifi cato profondo di questo tipo di immagine devozionale, cioè il preannunzio della Passione di Cristo; e il Cristo in pietà, tema prediletto in epoca bizantina, che Bellini attualizza accentuando gli aspetti patetici e sentimentali, con esiti di grande modernità.


Ore 15.00. Ritrovo alla biglietteria della Pinacoteca, via Brera 28.
Quota di partecipazione € 10.


Informiamo i Soci che a causa delle ridotte dimensioni degli ambienti in cui si svolge la mostra
il gruppo non potrà superare le 15 persone.

Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact