Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 05/03/2014 10:40:00
Raffaella Ausenda
La verde serenità dell'Irlanda
Da lunedì 23 a domenica 29 giugno 2014

 

L’Irlanda ha un particolare carattere poetico. Bellissima terra dove verdi pascoli e dure scogliere giocano con mare e vento creando una terra abitata da un popolo fiero delle proprie tradizioni. Il suo modo di vivere miti e riti si è sposato consapevole con la bellezza mai tradita della natura. Nella sua storia di terra lontana in cui l’antica gente celtica, mai raggiunta dai romani, ma convertita da San Patrizio, ha creato una cultura dai caratteri fortemente originali. Questa è diventata poi manifesto d’identità nazionale durante la lunga lotta per l’indipendenza dall’occupazione inglese, ed è ancora ben viva. È viva, palpabile in ogni città, in ogni villaggio, in ogni luogo. Così come il carattere originale della sua arte, della sua letteratura e della sua musica sono entrate nel patrimonio culturale europeo e americano, divenendone una delle fonti più amate.


Lunedì 23 - Milano/Dublino

Nel primo pomeriggio viaggio aereo per Dublino.
Volo Milano Linate/Francoforte LH 273 - 12,55/14,15 e proseguimento Francoforte/Dublino LH 980 16,05/17,10.
All’arrivo, tour panoramico di Dublino dedicato ai suoi più caratteristici quartieri sul fiume Liffey e dalle piazze georgiane, come Merrion Square, che pare ancora abitata dai protagonisti delle opere letterarie di Oscar Wilde e James Joyce.
Conclude la giornata, Stephen Green, il placido grande parco urbano abitato da cervi, che ospita le residenze presidenziali.
Cena e pernottamento allo Jurys Inn Custom House hotel (www.jurysinns.com) affacciato sulle sponde del Liffey.


Martedì 24 - Dublino
La mattina, percorsa Grafton Street, la storica arteria della vecchia città, è dedicata alla visita delle più importanti raccolte museali dublinesi. Si inizia alla National Library, all’interno del complesso universitario del Trinity College, dove è conservato il più celebre capolavoro dell’arte irlandese, il Book of Kells, l’evangelario miniato del IX secolo, uno dei più preziosi al mondo, realizzato dai monaci seguaci di San Colombano. La visita prosegue poi con il tesoro archeologico del National Museum, che comprende il Broighter Hoard, straordinario tesoro aureo del 1000 a.C., oltre alla coppa di Ardagh e l’arpa celtica, simboli della cultura e dell’indipendenza del popolo irlandese.
Nel pomeriggio è il turno della National Gallery, comprendenti opere di maestri di tutte le scuole europee con Vermeer, El Greco, Poussin e capolavori dei grandi maestri inglesi: Hogarth, Reynolds, Hamilton e Turner. Negli anni Novanta la collezione italiana si è arricchita di un bellissimo Caravaggio, La cattura di Cristo, considerato perduto, ritrovato in un vecchio priorato della città.
Cena e pernottamento in albergo.


Mercoledì 25 - Dublino/Clonmacnoise/Galway
Attraverso i caratteristici paesaggi della “verde Irlanda”, si sosta sulle rive del fiume Shannon per visitare il monastero di Clonmacnoise, fondato nel VI secolo. Tra le sue rovine, dominate dalle caratteristiche due torri circolari, vi sono le più celebri grandi croci di pietra ornate da scene bibliche.
Successiva tappa a Galway, importante cittadina commerciale, antico porto sulle rive dell’Oceano Atlantico, che fu uno dei poli della ribellione contro l’inglese Cromwell. Una passeggiata consente di meglio godere del suo piacevole centro storico, fino alle rive del porto.
Pochi chilometri a ovest della città, nella località di Furbo, lungo la selvaggia linea litoranea sorge solitario il Connemara Coast hotel (www.connemaracoasthotel.ie): cena e pernottamento in albergo, la cui facciata prospetta direttamente sulle acque dell’oceano.


Giovedì 26 - Galway/Burren/Cliff of Moher/Killarney
Si attraversa l’area del Burren dalla particolare conformazione geologica dove tavolati di sedimenti rocciosi in mille fessure lasciano crescere piccole piante, alcune di rara specie botanica.
La meta sono le straordinarie scogliere delle Cliff of Moher potente parete rocciosa, alta più di 200 metri, dove le onde dell’oceano offrono uno scenario spettacolare. Rare specie di uccelli abitano le sue pareti.
Riprenderemo il viaggio, ancora verso sud, lungo la costa per attraversare la baia di Shannon in battello, e ancora at-traverso le verdi campagne fino alla graziosa Killarney.
Cena e pernottamento presso il prestigioso Randles Court hotel (www.randlescourt.com).


Venerdì 27 - Killarney/Ring of Kerry/Staigue Fort/Killarney
La giornata è dedicata alle magnifiche frange di scogliera che chiudono l’isola a sud ovest: si percorre l’itinerario chiamato Ring of Kerry che segue la bellissima costa, punteggiata da villaggi di pescatori, della penisola di Inveragh. Visita a Staigue Fort, una solenne fortezza dell’età del ferro, la meglio conservata d’Irlanda, che ne domina una baia.
Rientro a Killarney nel tardo pomeriggio e cena in albergo.

 

Sabato 28 - Killarney/Adare/Cashel/Dublino
Lasciando Killarney, dirigendo verso nord, l’itinerario si ferma ad Adare, uno dei borghi più caratteristici dell’intera Irlanda, dai cottage con i tetti di paglia, monumento del Irish National Trust. Ripresa del viaggio fino alla straordinaria Cashel: l’alta rocca coronata dalle solenni rovine della cattedrale medievale e della leggendaria croce di San Patrizio.
Pomeriggio dedicato al viaggio di rientro a Dublino, dove si alloggia presso il già noto Jurys Inn Custom House hotel.
Cena conclusiva presso la celebre Abbey Tavern, accompagnata da uno spettacolo di tradizionali musiche e danze irlandesi.


Domenica 29 - Dublino/Newgrange/Milano
La mattina sarà dedicata alla visita di Glendalough con le rovine del più grande monastero del VII secolo fondato da Saint Kevin come centro di pellegrinaggio nella "bella valle dei due laghi", poi soppresso e in parte distrutto dagli inglesi. Il complesso insediamento monastico è composto da antiche ed interessantissime strutture dal forte carattere altomedievale: chiese, edifici monastici, con alte torri e croci celtiche.
Parte del pomeriggio a disposizione in città e trasferimento in aeroporto per il volo di rientro Dublino/Francoforte LH 981 - 18,00/21,00 con coincidenza per Milano Malpensa con volo LH 258 - 21,55/23,05.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 1.890
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 650)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 370



Modalità di pagamento:

Bonifico bancario

IBANIT 89 O 05696 01600 0000 18882X00
Intestato a: CELEBER srl
Causale: ABP Irlanda - “Cognome partecipante”


Assegno

Intestato a: CELEBER srl


La quota comprende:
Viaggio aereo con voli di linea e tasse aeroportuali, itinerario in pullman come da programma, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, trattamento di mezza pensione, trasferimenti visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Raffaella Ausenda, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 7 pranzi liberi, le bevande, i facchinaggi, le mance e quanto non espressamente citato nel pro-gramma.



Assistenza Culturale
Raffaella AUSENDA

Di famiglia e cultura internazionale, mi sono laureata in storia dell'arte con lode a Milano. Dopo aver lavorato per anni come editor in una celebre casa editrice milanese, l'ho lasciata per dedicarmi agli studi specialistici di ceramologia. Sono molte le mie pubblicazioni a riguardo. Dai tempi universitari guido per le migliori associazioni culturali italiane ed estere viaggi storico-artistici in Italia, Europa e in tutto il bacino mediterraneo. Ho sempre amato costruire i miei percorsi mirando a rilevare le autentiche specificità di terre e culture, sapendo che tutte le arti sono maggiori.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact