Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 06/02/2014 16:48:00
Alessandra Montalbetti
Forlì. Liberty: uno stile per l'Italia moderna
Da sabato 8 a domenica 9 marzo 2014

Al centro della nostra attenzione, la prodigiosa esposizione dedicata all’utopia dello Stile Floreale, come verrà chiamato il Liberty in Italia, che voleva coniugare tutte le arti in una immaginifica koine della bellezza in grado di interpretare il mondo trasformato dal progresso tecnologico e scientifico: la volontà di rinnovare l’estenuata estetica della fin de siècle ottocentesca con uno stile nuovo e così potente da creare un’atmosfera comune tra le arti, in quel desiderato auspicio wagneriano di creare la ”opera d’arte totale”.
La pittura, la scultura e l’architettura, ma anche la letteratura, il teatro e la musica, finalmente unite magicamente in un grande sogno che si infrange contro l’iceberg che affondò il Titanic nel 1912.
Nelle sale del complesso dei Musei di San Domenico, accanto ai dipinti di Boldini, di Previati, di Morbelli, di Sartorio e di molti altri, troviamo i vasi di Chini, le sculture di Bistolfi, i manifesti di Boccioni e di Dudovich, i ferri battuti di Mazzucotelli, le vetrate e i mobili di Zen e di molti altri, fino agli abiti della grandissima Duse.
A completare davvero questo percorso, il nostro viaggio ci condurrà davanti alle più significative architetture, tra l’Emilia e la Romagna, con alcune splendide ville.

Sabato 8 - Milano/Faenza/Forlì/Rimini
Ore 7,30 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini.
La nostra prima tappa è Faenza per ammirare alcune architetture particolarmente significative per la loro decorazione realizzata nella celebrata officina locale e direttamente collegate ai lavori di arti applicata che ammireremo in mostra: Casa Matteucci e Casa Albonetti sono solo alcuni tra i più illustri esempi di Liberty italiano.
Nel pomeriggio, dopo una pausa per il pranzo libero, ci dirigiamo a Forlì per visitare l’esposizione dedicata al Liberty.
La cena ed il pernottamento sono a Rimini, nel Grand Hotel di felliniana passione (www.grandhotelrimini.com).

Domenica 9 - Rimini/Viserba/Riccione/Salsomaggiore/Milano
Al mattino, ci recheremo prima a Viserba di Rimini, per ammirare i due villini che hanno segnato l’apogeo dell’arte di Filugenio Fabbri, particolarmente attivo in quegli anni in Romagna, ed autore di architetture molto diverse; nella tarda mattinata andremo a Riccione, per visitare Villa Franceschi, splendido esempio di contaminazione tra il Liberty e lo stile neogotico, oggi trasformata in Galleria d’arte moderna, grazie al deposito della prestigiosa collezione Arcan-geli, ricca di opere di Burri, Minguzzi, Birolli, Baj e molti altri.
Pranzo libero.
Nel pomeriggio, sempre a Riccione, ancora alcuni esempi di architettura davvero interessanti; nel viaggio di ritorno verso Milano, una tappa doverosa è a Salsomaggiore per le celeberrime Terme con lo Stabilimento Berzieri, dal nome del medico considerato il padre del termalismo salsese, realizzato dall’architetto Ugo Giusti, con l’interno ricco di affreschi di Galileo Chini e l’esterno corredato di citazioni dal suo viaggio in Siam, con il presentimento del nuovo stile, il Decò. Nel tardo pomeriggio rientro in via Paleocapa.

Quota individuale di partecipazione - minimo 15 - € 450
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 150)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 80

Modalità di pagamento:
Bonifico bancario
IBAN: IT 02 L 05216 01631 000000032504
Intestato a: Duomo Viaggi & Turismo srl - Milano
Causale: ABP Forlì 2 - “Cognome partecipante”
Assegno
Intestato a: Duomo Viaggi & Turismo srl - Milano

La quota comprende:
Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, prima colazione in albergo, cena be-vande incluse, visite e ingressi come da programma, facchinaggi in albergo, assistenza culturale di Alessandra Montal-betti, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.

La quota non comprende:
Gli extra in genere, due pasti e quanto non espressamente citato nel programma.


Assistenza Culturale
Alessandra MONTALBETTI
Dal 1982 nella sezione didattica della Soprintendenza ai Beni Artistici-Storici e demo-etno-antropologici di Milano, con la dott.ssa Bandera, oggi Soprintendente; elaboro percorsi didattici con schede per ogni ordine di scuole e, specializzata in storia dell’arte contem-poranea, partecipo con lezioni di arte contemporanea al corso di aggiornamento per gli insegnanti della scuola media inferiore, organizzato dalla Soprintendenza; dal 1983 al 1990 per la Direzione dei Musei civici elaboro i primi percorsi didattici dedicati alle scuole per il Museo di arte contemporanea; nel 2000 partecipo al gruppo di lavoro della Soprintendenza per la preparazione di percorsi interculturali per la scuola primaria e secondaria di primo grado (progetto "A Brera anch'io").ii

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact