Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 07/11/2017 11:44:00
Luisa Strada
SIENA CELEBRA IL SUO DOTTISSIMO CAMPIONE, AMBROGIO LORENZETTI
Da giovedì 11 a venerdì 12 gennaio 2018

Con un’importante mostra a lungo attesa, Siena celebra Ambrogio Lorenzetti e con lui l’idea stessa della città ideale che seppe essere e rappresentarsi nel suo periodo d’oro, prima che la peste nera del 1348 ne mandasse in frantumi il Buon Governo e si portasse via molti, tra cui lo stesso pittore.


Giovedì 11 - Milano/Firenze/Siena
Ritrovo in stazione Centrale, piano binari di fronte alla libreria Feltrinelli, alle ore 8,00.
Viaggio in carrozza standard con treno Alta Velocità FrecciaRossa da Milano a Firenze - 8,20/9,59.
Dal capoluogo toscano si prosegue direttamente in pullman, lungo la superstrada che conduce in territorio senese.
Arrivati a Siena (pranzo libero) raggiungiamo la piazza del Duomo, il polo religioso della città, dove in Santa Maria della Scala visitiamo l’emozionante mostra dedicata ad Ambrogio Lorenzetti. Un pittore di grande modernità che ha rivoluzionato l’arte del suo tempo con l’idea di una pittura rinnovata da acuti ragionamenti e felici invenzioni iconografiche.
Lasciata la piazza della cattedrale, raggiungiamo velocemente il Campo, il polo civico della città, per rendere omaggio alla prima opera civile della storia dell’arte italiana, la vivace narrazione del Buon Governo lungo le pareti del Palazzo Pubblico.
Al termine delle visite sistemazione presso l’hotel Garden (www.gardenhotel.it), struttura immersa in un parco settecentesco situato fuori dalle mura, a pochi minuti a piedi dalla Porta di Camollia.
Cena e pernottamento in albergo.


Venerdì 12 - Siena/Firenze/Milano
Seguiamo i passi di Ambrogio; nella città, ancora compattamente trecentesca, non può certo mancare un appuntamento importante con le grandi fraternità religiose. Prima tappa la chiesa di S. Francesco, dove il pittore documenta con verità, quasi fosse un fotoreporter, il recente fatto di cronaca del martirio dei frati a Mumbay. Prima di raggiungere S. Agostino, dove compone opere dalle soluzioni iconografiche rare e complesse, tanto da farci pensare che il pittore condividesse le idee del santo di Ippona, facciamo una sosta nella Pinacoteca Nazionale per allargare la visione e porre qualche puntello su cui ricostruire la formazione di Ambrogio. Pranzo libero nel centro storico della città.
Al termine delle visite, ci si trasferisce in bus a Firenze da dove ha luogo il viaggio di ritorno a Milano con treno Alta velocità FrecciaRossa - 18,00/19,40.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 390
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 150)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 35


Modalità di pagamento:
• Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Siena - “Cognome partecipante”)
• Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio in treno e pullman come da itinerario, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati con trattamento di mezza pensione, visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Luisa Strada, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”, mance.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 2 pasti liberi, le bevande e quanto non espressamente citato nel programma.

 


Assistenza Culturale
Luisa STRADA
Mi sono laureata con lode nel 1991 in Arte Lombarda con tesi sul Bramante alla Facoltà di Pavia. Tra matrimonio e maternità, ho incominciato la mia attività di assistente culturale e di educatrice museale nel 1993 con gli Amici di Brera e, due anni dopo, con il Museo Poldi Pezzoli: posso dire che passione e professionalità per l’arte sono cresciute dentro queste due associazioni. Dal 1998, in collaborazione con la Soprintendenza, partecipo al corso di aggiornamento per gli insegnanti della scuola secondaria di primo grado, organizzato dalla sezione didattica degli Amici di Brera.
Il mio interesse principale si rivolge certamente all’arte sacra: nel 2008 ho conseguito il diploma in Spiritualità presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, per la quale ho curato il volume I Chiostri di San Simpliciano Le pietre e la memoria, edito da Electa nel 2005. Per la De Agostini Scuola ho in attivo l’elaborazione di un Museo digitale dell’arte sacra e corsi di aggiornamento per gli insegnanti in tutta Italia.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact