Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 20/04/2017 15:02:00
Alessandra Novellone
GIOVANNI BELLINI, "IL MIGLIOR PITTORE DI TUTTI"
6 giugno - martedì

Il 2016 è stato l’anno del cinquecentenario della morte di Giovanni Bellini, suggellato dalla mostra in corso a Conegliano, (alla quale è prevista una visita il 16 e 17 giugno prossimi) che conclude le celebrazioni in onore del pittore. È una buona occasione per ricostruire la parabola di questo maestro, padre nobile del Rinascimento, punto di riferimento per i massimi esponenti della scuola veneta del ‘500, da Cima a Giorgione a Tiziano e oltre. A consacrarlo definitivamente sono le parole scritte da Dürer in occasione del suo soggiorno a Venezia del 1506: “è molto vecchio, ma certo è ancora il migliore pittore di tutti”. Oggi tracciamo il suo percorso creativo, svoltosi in un lungo arco di tempo, dal 1436 circa al 1516: dai volumi ancora un po’ secchi di ascendenza gotica, al progressivo consolidarsi delle forme, sulla scia della lezione di Antonello da Messina, e grazie al contatto ricco di stimoli con il cognato Mantegna; fino al graduale affermarsi, nelle sue celebri Madonne con Bambino e nelle pale d’altare, dell’umanità dei personaggi, circondati da una natura che si fa sempre più protagonista, e che concorre con la sua ordinata e serena bellezza ad accrescere il pathos delle scene sacre, in una visione del mondo ricca di incanto e di poesia.


Ore 17.30. Sala della Passione, Palazzo di Brera, via Brera 28.

Contributo a partire da € 5.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact