Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 07/02/2017 10:20:00
Anna Torterolo
IL BUON SECOLO DELLA PITTURA SENESE: PIENZA, SAN QUIRICO D’ORCIA, MONTEPULCIANO E…
Da venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile 2017

Una importante mostra "diffusa", curata con appassionata attenzione da giovani storici dell'arte
e promossa da Antonio Paolucci ci consentirà di muoverci in luoghi meravigliosi, alla scoperta di capolavori conosciuti e di altri che sono valorizzati per questa occasione.
Il Cinquecento nel territorio senese vede l'attività di Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma, proveniente dall'Italia settentrionale e fiero della propria formazione leonardesca, di Domenico Beccafumi, pronto ad intorbidare con sottili inquietudini l'eredità raffaellesca, di Bartolomeo Neroni, detto il Riccio, personaggio eclettico ed affascinante che aprirà le porte alle novità della pittura controriformata, e di altri che le nuove ricerche permettono di scoprire.
È il momento di vedere questi famosissimi paesi, che lasciarono senza fiato i viaggiatori del Grand Tour, perchè ora altre e nuove bellezze si aggiungono a noti tesori di incomparabile armonia.


Venerdì 31 - Milano/Asciano/S. Quirico d’Orcia
Ore 7,30 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, viaggiando lungo l’Autosole sino a Firenze per proseguire poi in direzione di Siena prima e Buonconvento poi: pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio l'itinerario prende avvio dalla abbazia di Monte Oliveto, nel paesaggio lunare delle crete senesi. Nel chiostro ecco un'eccellente tenzone d'arte: Luca Signorelli, tutto muscoli e dramma, il Sodoma, lirico ed effusivo, il Riccio, sciolto narratore e vibrante luminista.
L'abbazia è celebre anche per uno straordinario complesso di tarsie dalla ricchissima iconografia.
Una visita merita poi il Museo d'arte sacra di Asciano, autentico scrigno della pittura senese, dove possiamo identi-ficare la nota prima e sovrana che contraddistingue l'arte di queste contrade: un'eleganza gentile e trasognata, che tanto piacque, fra gli altri, ad Emilio Cecchi.
Nel pomeriggio inoltrato, al termine delle visite, si raggiunge quindi San Quirico d’Orcia e l’hotel Palazzuolo (www.hotelpalazzuolo.it), confortevole struttura al limitare dell’abitato che deriva da un podere ottocentesco, all’interno di un parco privato di undici ettari che domina la vallata su cui si snoda la Cassia che da Roma porta a Siena. Cena in albergo.


Sabato 1 - San Quirico d’Orcia/Pienza

A S. Quirico d'Orcia in mattinata si visita la splendida collegiata romanica e la sezione della mostra "Dal Sodoma al Riccio" che ha sede nel Palazzo Chigi Zondadari, eccezionalmente aperto. Pranzo libero.
Nel pomeriggio si prosegue per Pienza, dove nel conservatorio di San Carlo Borromeo una seconda, ricca sezione dell'esposizione indaga sul diffondersi in territorio senese del primo caravaggismo.
Percorriamo poi le vie della "città ideale", nata dal desidero del grande Piccolomini, papa Pio IV, incomparabile al-fiere dell'Umanesimo Cristiano.
Terminate le visite in programma, rientro a San Quirico d’Orcia e cena in albergo.


Domenica 2 - Montepulciano/Trequanda/Sinalunga/Milano
La nostra meta è Montepulciano, piccola patria del più famoso poeta del nostro Quattrocento, Angelo Poliziano, quintessenza della civiltà toscana, tra vigne e campanili, dove il Palazzo Comunale fu progettato da Michelozzo e le architetture fanno a gara nel coniugare funzionalità e bellezza.
Qui nel Museo Civico visitiamo la sezione della mostra dedicata a Domenico Beccafumi, che propone opere del pit-tore da poco ritrovate e restaurate.
Proseguiamo poi per la deliziosa Trequanda, incontrando ancora il Sodoma nella Parrocchiale, e per Sinalunga, dove salutiamo l'arte senese in belle chiese dal fascino intatto.
Pranzo in ristorante e pomeriggio dedicato al viaggio di rientro a Milano.

 


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 580
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 200)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 60


Modalità di pagamento:

- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Pittura senese - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, trattamento di mezza pensione in albergo, due pranzi in ristorante bevande incluse, escursioni visite e ingressi come da programma, assistenza cul-turale di Anna Torterolo, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”, mance.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 1 pasto libero, le bevande in albergo e quanto non espressamente citato nel programma.

 


Assistenza Culturale

Anna TORTEROLO

Collaborando da anni con la splendida Biblioteca di Brera ed essendo cresciuta con una passione per i libri che mi fa' tornare da ogni viaggio con valigie pesantissime, cerco di allacciare tra loro itinerari d'arte ed emozioni letterarie. Sono persuasa infatti che il nostro gusto per il Bello si componga di memorie individuali, di conoscenza ma anche di assonanze più o meno consce tra lo sguardo e la parola: amo i viaggi-racconto, quindi, che sanno mettere in gioco ogni sfaccettatura del nostro universo percettivo.
Collaboro con prestigiose associazioni culturali e ho al mio attivo alcune pubblicazioni di argomento storico-artistico.
Un papà molto amato mi ha trasmesso un grande amore per la Francia, paese in cui mi muovo con affettuosa e complice disinvoltura.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact