Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 25/01/2017 11:35:00
Anna Torterolo
LA BOEMIA, E INFINE PRAGA
Da giovedì 18 a giovedì 25 maggio 2017

Se la Praga magica di Ripellino, travolta da un turismo irrispettoso e vanesio, si è rifugiata nei suoi splendidi musei tra i fondi oro del tardo gotico ed i capolavori della Galleria d'Arte Moderna (Rousseau, Klimt, Picasso...), la foresta di Boemia, le colline ed i vasti campi hanno difeso la preziosa solitudine di incantevoli luoghi: castelli con importanti collezioni d'arte ancora poco conosciute, borghi di atmosfera mitteleuropea assiepati intorno a vaste piazze che hanno visto i grandi mercati dell'Est, le lotte religiose, vendette e feste, nell'inconfondibile clima di leggenda di questo straordinario paese.
Ecco Cesky Budejovice, Marienbad, Cesky Krumlov...


Giovedì 18 - Milano/Vienna/Brno

Nel corso della mattinata ritrovo in aeroporto e partenza per Vienna, con volo Austrian Airlines: Milano Malpensa/Vienna OS 508 - 10,55/12,25.
Una volta atterrati si lascia la capitale austriaca per dirigere verso nord e il confine con la Repubblica Ceca, superato il quale si entra nel territorio della Moravia meridionale (pranzo libero lungo il percorso). La dolcezza del paesaggio accom­pagna il tragitto sino a Brno, capoluogo della regione, cittadina caratterizzata dalle suggestive piazze barocche.
Raggiunto il centro cittadino sistemazione presso il Grand Hotel Brno (www.grandhotelbrno.cz), ospitato in un edificio di stile neorinascimentale del XIX secolo: cena in albergo.


Venerdì 19 - Olomuc/Kromeric
Giornata di escursione a Olomuc, nella verde pianura di Hanà, dove il barocchetto mitteleuropeo si addolcisce in cadenze slave fra bei palazzi ed antiche chiese.
Nel pomeriggio proseguiamo verso la bellissima Kromeric, circondata dai vigneti e rallegrata dai giardini. Qui visitiamo la favolosa collezione dei vescovi-principi: fra gli altri, Cranach, Durer e lo struggente "Apollo e Marsia", capolavoro del vec­chio Tiziano.
Rientro a Brno nel tardo pomeriggio. Pasti liberi.


Sabato 20 - Cesky Krumlov/Cesky Budejovice

Lasciata Brno, ecco la deliziosa Cesky Krumlov, situata in un meandro della Moldava. Se ne innamorò Egon Schiele di cui visitiamo la casa-atelier, dove sono alcune sue opere provenienti dalla collezione Sabarsky. Pranzo libero.
È poi il turno di Cesky Budejovice, dalla suggestiva, scenografica piazza centrale. Per concludere visitiamo il castello di Hluboka che ospita una importante quadreria: qui incontriamo il gotico "Maestro di Trebon", il pittore delle più incantevoli e bionde Madonne del Tardo Medioevo.
Sistemazione presso l’Hotel Spa Vita (www.hotelalbatros.cz), moderna struttura situata al limitare del centro storico di Cesky Budejovice: cena in albergo.


Domenica 21 - Tabor/Kutna Hora/Praga
Giunti a Tabor, si incontrano le importanti testimonianze del movimento hussita fondamentale per la storia religiosa d'Europa, per dirigerci poi verso Kutna Hora, antico borgo minerario, dove, percorrendo la bella via Husova, visitiamo le ricche chiese di S.Barbara e dell'Assunta. Pranzo libero.
La giornata si conclude a Praga, dove la sistemazione è prevista presso il The President hotel (www.hotelpresident.cz), la cui originale architettura si specchia nelle acque della Moldava a pochi passi dai confini della città vecchia.
Cena in albergo.


Lunedì 22 - Praga
Eccoci a Praga. Conquistati dalla grazia del popolo boemo e dalla sua storia, conosciuta nella prima parte del viaggio, possiamo meglio gustare l'incanto di questa città, sentendone il cuore e la poesia dietro il frastuono di un turismo spesso -ahimè!- cieco.
Dalla Piazza Vecchia attraverso il Ponte Carlo arriviamo a Mala Strana, la fascinosa Piccola Città, e di lì al Castello dove è la celebre Viuzza d'oro e dove lo spazio è dominato dalla Cattedrale di San Vito. Qui, nell'ombra delle altissime navate, in un contesto di elegantissimo gotico splende una vetrata del maestro del Liberty A. Mucha
Al termine ci spostiamo a Visehrad, per un itinerario attraverso le architetture cubiste di Praga.
Pasti liberi.


Martedì 23 - Praga

Due grandi Musei di Praga: il Museo d'arte moderna di inattesa ricchezza che ospita opere di Rousseau il Doganiere, Klimt, Picasso, Kupka, Kokoschka e capolavori delle arti applicate che resero celebre Praga ai primi del Novecento, ed il Museo di arte boema, dove saremo incantati dalle meraviglie cromatiche del Tardo Gotico boemo e ritroveremo il Maestro di Trebon, in quadri preziosi, di fiabesco lirismo.
Pranzo libero e cena in un caratteristico ristorante praghese.


Mercoledì 24 - Karlovy Vary/Marianske Lazne

Escursione di intera giornata all’insegna di un clima piacevolmente austroungarico, come quello che pervade Karlovy Vary, celebre stazione termale della Boemia asburgica: pranzo nelle sale del Grandhotel Pupp, che dal 1701 è uno dei simboli della tradizione alberghiera della città.
Poi, tra i colli della Slavkovsky Ies ecco Marianske Lazne (Marienbad), dove, a passare le acque, andò anche Goethe.
La giornata consente di ritrovare il paesaggio boemo ancora così "vero", capace di evocare antiche leggende, al di fuori dello splendore metropolitano di Praga.
Cena libera.


Giovedì 25 - Praga/Milano

Mattinata di tempo libero e, nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto per il viaggio di ritorno in Italia con il volo Pra­ga/Vienna OS 710 - 18,40/19,35 e proseguimento Vienna/Milano Malpensa OS 517 - 20,30/21,55.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 2.220
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 750)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 520

Modalità di pagamento:
Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Boemia - “Cognome partecipante”)
Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio aereo con voli di linea, tasse aeroportuali e un bagaglio da stiva max 23 kg, trasferimenti in pullman come da programma, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati con trattamento di pernottamento e prima cola­zione, tre cene in albergo, due pasti in ristorante, escursioni visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Anna Torterolo, po­lizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 10 pasti liberi, le bevande, i facchinaggi, le mance e quanto non espressamente citato nel programma.


Assistenza Culturale
Anna TORTEROLO


Collaborando da anni con la splendida Biblioteca di Brera ed essendo cresciuta con una passione per i libri che mi fa' tornare da ogni viaggio con valigie pesantissime, cerco di allacciare tra loro itinerari d'arte ed emozioni letterarie. Sono persuasa infatti che il nostro gusto per il Bello si componga di memorie individuali, di conoscenza ma anche di assonanze più o meno consce tra lo sguardo e la parola: amo i viaggi-racconto, quindi, che sanno mettere in gioco ogni sfaccet­tatura del nostro universo percettivo.
Collaboro con prestigiose associazioni culturali e ho al mio attivo alcune pubblicazioni di argo­mento storico-artistico.
Un papà molto amato mi ha trasmesso un grande amore per la Francia, paese in cui mi muovo con affettuosa e complice disinvoltura.

Pubblicitá
Smeg
Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact